Alzheimer: 4 consigli per mantenere l’indipendenza

Come può qualcuno con Alzheimer vivere in modo più indipendente a casa?

Adattare la casa può aiutare chi soffre di Alzheimer a continuare a svolgere le attività quotidiane in modo indipendente e rimanere a casa più a lungo. Per chiunque si prenda cura di qualcuno a cui è stata recentemente diagnosticata la malattia di Alzheimer, ci sono molti consigli pratici e prodotti disponibili per aiutarli a stare bene e al sicuro a casa. Eccone alcuni.

Imposta allerte promemoria, per rendere ogni giorno più facile

Un sintomo comune della malattia di Alzheimer è il disorientamento riguardo l’ora, la data o l’anno, quindi può essere utile avere un orologio che mostri la data e l’ora del giorno / della notte. Alcune persone possono aggiornare manualmente una lavagna o visualizzare la data con un calendario cartaceo, ma ci sono orologi per demenza progettati appositamente per aiutare le persone a ricordare la data e l’ora, per orientarsi meglio.

Gli allarmi promemoria possono essere utili, soprattutto se c’è qualche farmaco da prendere o se c’è la possibilità di dimenticare cose importanti, come mangiare un pasto o bere a sufficienza. Un distributore automatico di pillole può essere riempito con il farmaco corretto e impostato in modo che emetta un avviso ogni giorno a una certa ora per aiutare l’assistente o la persona affetta da malattia di Alzheimer a ricordare quale farmaco deve assumere.

L’impostazione di promemoria giornalieri può variare per ogni persona, a seconda del livello di indipendenza e dello stadio della malattia. Alcuni assistenti o familiari potrebbero voler svolgere insieme le attività della giornata e potrebbero trovare utile per la persona affetta da Alzheimer scrivere la propria lista di cose da fare per la giornata.

Scopri i vantaggi degli oggetti con colori vivaci e a contrasto

L’Alzheimer a volte può causare difficoltà con la vista e la percezione degli oggetti, quindi può essere utile investire in prodotti colorati che contrastano con l’ambiente circostante per migliorare la visibilità. Gli oggetti con colori forti, come il rosso, possono essere ideali quando si mangia e si beve. Il contrasto dei colori può anche essere utile in aree della casa, compreso il bagno, con sedili del water o maniglioni di colore rosso, per aiutare chi li utilizza a essere più indipendente e sicuro nella routine di cura personale.

Rendi la casa più facile da girare, usa etichette e cartelli

Per coloro che sono confusi su ciò che li circonda e dove posizionare determinati oggetti, o che confondone le diverse stanze, può essere utile attaccare dei cartelli sulle porte. Potrebbe anche essere utile aggiungere un’etichetta sugli armadietti in casa per indicare dove trovare diversi oggetti, come ciotole e piatti o cibo. Riconoscere la stanza giusta per il bagno è essenziale se l’incontinenza è un sintomo del morbo di Alzheimer o se ha bisogno di alzarsi durante la notte.

Annotare chiaramente le informazioni importanti può aiutare a ridurre le preoccupazioni. Ad esempio, annotare i numeri di telefono su un pezzo di carta e metterlo sul muro accanto al telefono può ridurre la preoccupazione di dimenticare come chiamare un membro della famiglia. Un telefono con pulsante foto può essere utilizzato anche per chiamare rapidamente familiari o amici senza dover comporre fisicamente un numero.

Aiuta a ridurre lo stress a casa

Ci possono essere momenti in cui una persona con malattia di Alzheimer perde un oggetto a casa, ma ci sono modi per ridurre la preoccupazione e aiutarli a individuarlo. Se si tratta di un oggetto importante che può essere facile da perdere, come un mazzo di chiavi o una borsa, un familiare o un accompagnatore può considerare i vantaggi di un set cerca oggetti. I beep del portachiavi sono attaccati all’oggetto e un telecomando principale ha pulsanti diversi che faranno suonare il cicalino sul portachiavi in ​​questione. Può essere una buona idea aggiungere un’etichetta a ciascun tasto sul telecomando per indicare quale elemento si cerca di individuare.

Creare un ambiente rilassante in camera da letto può ridurre le preoccupazioni durante la notte e aiutare il sonno. Ascoltare musica rilassante o investire in un prodotto sensoriale, come la piramide sonora della natura, che riproduce suoni rilassanti e ha luci soffuse che cambiano colore possono creare uno stato d’animo calmo, aiutando a ridurre lo stress notturno.

 

Se hai un familiare o ti prendi cura di qualcuno a cui è stata recentemente diagnosticata la malattia di Alzheimer o la demenza e hai difficoltà a fornirgli supporto per la persona, potresti contattare il tuo medico di famiglia, che potrà consigliarti al meglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *